LEDEFF SISTER 2017-09-15T19:05:54+00:00

LEDEFF SISTERS, Barbara e Luigia De Felice, nascono a Napoli, in una casa in cui respirano moda e design fin da bambine.

Dopo aver seguito ciascuna il proprio percorso formativo e personale, le due sorelle uniscono le competenze e fondano il brand LEDEFF, un omaggio alla famiglia.

Il naming è una naturale evoluzione del soprannome dato ai quattro, unitissimi, fratelli De Felice. I Deff.
LEDEFF, sono loro. Barbara e Luigia.

Barbara

Barbara, prima di quattro figli, vive a Napoli.
Seguendo le orme del padre, diventa architetto e interior designer.
Durante il periodo universitario si dedica allo studio del periodo napoletano dal ‘600 ai primi anni del ‘900, nella rielaborazione moderna di questi stili. Progetta e realizza personalmente tappeti in pellame pregiato che vende in studi di arredamento. Ama i forti contrasti. Spazia nel minimal contemporaneo inserendo elementi d’antiquariato, fondendo stili e colori.
La sua passione sono i tessuti. Li studia, li analizza, li rielabora. Diventano l’elemento principe dei suoi progetti. Imprimono la firma nelle sue case.
Da architetto concepisce la moda come design, come insieme di strutture, geometrie, di armonie e incastri tra volumi. Ne è da sempre affascinata.
La sua mano è facilmente “prestata” alla moda, ideare una borsa o una casa è per lei molto simile, la progettazione è la stessa.
Oggi con LEDEFF esprime tutta la sua creatività.

Luigia

Luigia vive a Milano ed è l’ultima dei quattro figli.
La moda ce l’ha nel DNA, nei suoi giochi di bambina e nelle sue scelte di adulta.
Ha studiato alla Facoltà di Scienze della Moda e del Costume di Roma, ma ha preferito laurearsi a Napoli in Economia Aziendale.
A Milano i primi lavori, sempre nel settore della moda.
Dalla piccola media impresa alla multinazionale partendo dal commerciale, per arrivare al Visual Merchandising in Ralph Lauren.
Appassionata di vintage, adora gli abiti della nonna, che indossa e reinterpreta creando un suo stile unico e personale.
Sempre a caccia di pezzi bizzarri nei mercatini di Londra, Parigi, Berlino, dovunque il brocante chiama, lei va.